PREVIDENZA. Consiglio Vigilanza Inps presenta Relazione Programmatica

"Il futuro nell’esperienza del passato" è il titolo con il quale il Presidente del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza dell’Inps, Franco Lotito, ha presentato oggi la relazione programmatica del Consiglio per gli anni 2008/2010. Il CIV indica come prioritari per l’Istituto tre obiettivi: di consolidamento, strategici e regionali.

In particolare, per quanto riguarda gli obiettivi di consolidamento, da realizzare entro l’anno, il Presidente Lotito ha evidenziato che "l’Inps è un punto di snodo importante dei mutamenti che investono il Welfare e l’economia. E molti indizi fanno ritenere che l’Inps possa essere l’epicentro di un processo di riordino degli enti previdenziali che può cominciare con le sinergie, ma che fatalmente troverà compimento all’interno di un processo di esemplificazione del pluralismo istituzionale degli enti. Per questo è necessario che adegui la sua organizzazione mirando alla combinazione virtuosa di quattro fattori: la politica della dirigenza, la politica del personale, la politica dell’innovazione tecnologica e dello sviluppo informatico, la politica del territorio".

Per gli obiettivi strategici, da programmare nel triennio 2008/2010, le priorità sono rappresentate dai temi legati al Tfr e alla previdenza complementare, alla separazione della spesa previdenziale da quella assistenziale e alle sinergie da costruire con altri Enti.

Gli obiettivi regionali, rappresentati dai contributi dei Comitati Regionali per il raggiungimento degli obiettivi di programmazione, sintetizzano gli indirizzi per il territorio formulati dai Comitati. La scelta di coinvolgere questi ultimi nella redazione della relazione programmatica costituisce la novità principale di quest’anno, apprezzata da tutti i presidenti dei Comitati intervenuti in videoconferenza, che hanno chiesto al Presidente Lotito di rappresentare, al tavolo aperto oggi tra Governo e Parti Sociali, le loro istanze per la riforma dei Comitati.

Comments are closed.