PREVIDENZA. Contributi colf, Inps ricorda: “Scade domani termine per pagamento IV trimestre”

Domani 10 gennaio è l'ultimo giorno utile per pagare i contributi dei collaboratori domestici. Il versamento si riferisce al trimestre ottobre-dicembre 2006. L'inps fa presente che, per effettuare il pagamento, occorre utilizzare uno dei bollettini di conto corrente postale inviati dall’Istituto direttamente a casa degli interessati.

 

Come sempre il calcolo dell'importo da versare è determinato sulla base della retribuzione e dell'orario di lavoro: in caso di prestazione settimanale inferiore alle 24 ore, il contributo è commisurato a tre diverse fasce di retribuzione oraria; se invece l’orario di lavoro supera le 24 ore settimanali (ossia è di almeno 25 ore), il contributo è fisso, qualunque sia l’importo della retribuzione oraria.

 

Gli importi da pagare per ogni ora di lavoro, per rapporti fino a 24 ore settimanali sono:

  1. per retribuzioni orarie fino a 6,70 €: 1,23 € (di cui 0,28 € a carico del lavoratore);
  2. per retribuzioni orarie oltre 6,70 € e fino a 8,18 €: 1,39 € (di cui 0,32 € a carico del lavoratore);
  3. per retribuzioni orarie oltre 8,18 €: 1,69 € (0,39 € a carico del lavoratore).
  4. In caso di rapporti di lavoro di almeno 25 ore settimanali (tutte effettuate presso lo stesso datore di lavoro) l’importo orario del contributo è di 0,89 € (di cui 0,20 € a carico del lavoratore).

Sul sito dell'Inps, nella sezione servizi on line per il cittadino, denuncia on line dei collaboratori domestici, è possibile simulare il calcolo dei contributi utilizzando l’apposita procedura semplificata.

 

Per fugare ogni dubbio in merito alle notizie diffuse dalla stampa sul tema TFR, previsto dalla nuova normativa sancita dal decreto legislativo n. 252 del 2005, l'Inps intende fare alcune precisazioni. L'Istituto infatti, in accordo con il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, dichiara che, "stante le peculiarità del rapporto di lavoro in questione, non ritiene che i datori di lavoro domestico abbiano un obbligo legislativo di informazione, secondo quanto stabilito dalla Legge Finanziaria 2007, in merito alla destinazione del Trattamento di Fine Rapporto dei propri collaboratori".

 

Comments are closed.