PREVIDENZA. Inps on line: boom di visite

Sono più di 450mila gli italiani che nel mese di febbraio hanno consultato quotidianamente – dal lunedì al venerdì – il sito dell’Inps (www.inps.it). "I cittadini hanno seguito il nostro consiglio di prendere ulteriore dimestichezza con quello che abbiamo chiamato lo sportello più vicino all’utenza – spiega il presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua – Quello al quale ci si può rivolgere senza uscire da casa. Entro l’anno anche la pensione potrà essere richiesta con domanda online, senza che i cittadini debbano più scomodarsi per andare allo sportello delle nostre sedi". Ad oggi sono già cinque i servizi la cui domanda può essere svolta in via telematica (disoccupazione, mobilità, accentramento contributivo, cure termali, ricorsi): servizi che diventeranno esclusivamente richiedibili online (e tramite numero verde).

"La scommessa sullo sportello web è inevitabile – conclude il presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua – va nel solco di quella insostituibile multimedialità che deve rendere disponibile il servizio dell’Istituto all’interno di tutti i canali di comunicazione frequentati dai cittadini. Infatti, quando parliamo di servizi fruibili online, non dimentichiamoci che si tratta sempre di una possibilità che si estende al servizio offerto al telefono dal nostro contact center. Al numero verde 803.164 ci si può rivolgere per richiedere servizi, così come li si possono chiedere via web".

Comments are closed.