PREVIDENZA. Inps valuta creazione di “Punti cliente” a servizio degli utenti

L’Inps (Istituto nazionale previdenza sociale) ha ricevuto le proposte di alcuni istituti bancari di aprire, all’interno delle loro filiali, dei "Punti cliente inps" in grado di fornire informazioni e servizi di competenza dell’Istituto. Il Consiglio d’Indirizzo e Vigilanza, pur considerando gli aspetti positivi di una tale operazione, ritiene che occorra un’attenta riconsiderazione del progetto. Per questo l’organismo ha approvato oggi una delibera di indirizzo che pone precise condizioni alla sua realizzazione.

"Intanto – ha dichiarato Franco Lotito presidente del CIV – è bene chiarire che sotto il profilo strettamente istituzionale l’Inps può costruire un rapporto di convenzione con l’ABI in quanto associazione rappresentativa delle banche; non può farlo con i singoli istituti bancari senza sollevare problemi di non poco conto dal punto di vista del rispetto delle regole della concorrenza. Per non dire poi degli aspetti squisitamente operativi e gestionali".

Se la convenzione – si legge in una nota dell’Inps – offre alle banche un’opportunità indiscriminata di attivazione di un "punto-cliente" al quale dovesse corrispondere un obbligo dell’Istituto ad attivarli su richiesta, c’è da attendersi un corto-circuito organizzativo tutto a carico dell’Inps. L’idea è apprezzabile, secondo l’istituto, ma la sua piena efficacia deve essere misurata anche con il metro della autonomia dell’Istituto, dei progetti che persegue e delle risorse di cui dispone.

Comments are closed.