PREVIDENZA. Inps: vendemmia 2008, successo per le vendite di voucher

Procede con successo la sperimentazione dei buoni lavoro per la vendemmia 2008 per studenti e pensionati. Lo rende noto in un comunicato l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (Inps) sottolineando che ad oggi sono stati venduti 73.557 voucher, soprattutto nelle Regioni dove la vendemmia è già iniziata: Veneto, Lombardia e Friuli Venezia Giulia.

Secondo quanto dichiarato dal ministro del Lavoro, della salute e delle politiche sociali Maurizio Sacconi, e riportato in una nota da Coldiretti, solo nel Veneto sono stati richiesti e prenotati fino ad ora per conto delle aziende associate oltre 42 mila buoni mentre nel Friuli sono 12mila , a Trento circa 4mila, a Brescia oltre 6 mila e a Siena oltre 2mila.

"Con i voucher – ha commentato Coldiretti – si garantiscono tutele assicurative e previdenziali a tutti quei lavoratori occasionali, come appunto studenti e pensionati, che trovano nella vendemmia un’opportunità di guadagnare qualcosa per integrare il proprio reddito, evitando la piaga del lavoro nero. Allo stesso tempo, il sistema dei voucher porta una semplificazione degli adempimenti burocratici a carico delle imprese agricole, facilitando anche la lotta al lavoro illegale".

Ciascun voucher è acquistabile dal datore di lavoro a 10 euro e sarà rimborsabile al lavoratore per 7,50 euro netti. Il datore di lavoro può acquistare dei voucher telematici – sul sito www.inps.it o attraverso il numero gratuito Inps-Inail 803164 – il cui corrispettivo sarà accreditato al lavoratore su una carta magnetica e potrà essere riscosso presso gli uffici postali o presso gli sportelli bancomat.

Infine, il datore di lavoro può acquistare (anche per il tramite delle Associazioni di categoria) voucher cartacei (stampati in modalità anticontraffazione) presso gli uffici provinciali Inps (o quelli postali delle regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia). Il lavoratore potrà incassarli presso qualunque ufficio postale.

Comments are closed.