PREZZI. Adiconsum: “Per evitare recessione occorre ridurre i prezzi”

Ridurre i prezzi per evitare una pesante recessione. Adiconsum lancia un appello al senso di responsabilità di industria e distribuzione affinché vi sia una riduzione generalizzata dei prezzi. Inoltre, l’associazione dei consumatori appoggia pienamente la protesta di Coop contro quelle multinazionali "che nonostante situazioni oggettive aumentano i prezzi per mantenere inalterati i propri ricavi, per compensare la riduzione dei consumi". Lo riferisce Adiconsum in una nota.

Adiconsum ha sottolineato come venendo meno la speculazione sul petrolio si sono ridotti i prezzi dei carburanti e che nei prossimi mesi dovranno seguire anche riduzioni sulle tariffe elettriche e sul gas e che sono previste riduzioni sul costo del denaro.
"Anche le speculazioni che avevano provocato forti aumenti sul pane e sulla pasta – spiega l’associazione – non hanno più ragione di esistere. Ci sono quindi tutte le condizioni perché il senso di responsabilità porti ad una riduzione generalizzata dei prezzi sia da parte dell’industria che della distribuzione".

Adiconsum "appoggia pienamente la protesta di Coop contro quelle multinazionali che, nonostante situazioni oggettive, aumentano i prezzi per mantenere inalterati i propri ricavi, per compensare la riduzione dei consumi".

"Purtroppo – ha sottolineato il segretario generale Adiconsum, Paolo Landi – il mercato funziona egregiamente quando si tratta di aumentare i prezzi, ma non funziona allo stesso modo, quando le stesse ragioni portano a ridurre i prezzi. In gioco c’è una recessione che rischia per essere pesante per le famiglie, ma anche per il sistema economico. Il Governo, quindi, assuma una forte iniziativa per chiedere a tutti i soggetti non solo comportamenti responsabili, ma coraggiosi, i cui effetti positivi andrebbero a beneficio di tutti: consumatori, imprese, distribuzione".

Comments are closed.