PREZZI. Altroconsumo: il cioccolato rincara dalla tavoletta all’uovo di Pasqua

Rispetto allo scorso anno i prezzi di molte uova di Pasqua sono diminuiti, l’andamento è piuttosto altalenante, ma è nel confronto con la classica tavoletta che si evidenziano i rincari: il cioccolato sotto forma di uova costa fino a cinque volte in più rispetto alla tavoletta. È quanto evidenzia Altroconsumo in una inchiesta condotta, dieci giorni prima di Pasqua, sulle uova di Pasqua a Torino, Milano, Roma e Napoli. "Abbiamo controllato – afferma l’associazione – gli stessi prodotti dell’anno scorso, delle marche principali: Kinder, Lindt, Milka, Nestlé, Novi e Perugina. In alcuni casi i prezzi delle uova sono diminuiti rispetto allo scorso anno, in altri sono aumentati, fino all’8%".

"Ma è dal confronto con la tavoletta che si capisce come il cioccolato venga fatto pagare caro quando è presentato sotto l’accattivante forma di uovo di Pasqua", rileva Altroconsumo. Qualche esempio? Le uova della Ferrero Kinder costano, per 100 grammi, intorno ai 5 euro, mentre una tavoletta dello stesso peso costa poco più di 1 euro. L’uovo Baci Perugina, che rileva una diminuzione di prezzo di oltre il 10% rispetto allo scorso anno, costa 3,36 euro per 100 grammi contro 1,33 euro per l’equivalente in tavoletta. Il Lindt Excellence con il 70% di cacao segnala una diminuzione di prezzo rispetto allo scorso anno di oltre il 5% e costa 5,70 euro per 100 grammi: la tavoletta si ferma a poco meno di 2 euro.

Per Altroconsumo, una buona idea per risparmiare è comprare uova di Pasqua e colombe all’ultimo momento, quando sono vendute spesso in promozione. Poi bisogna prestare attenzione anche ad altri aspetti: data di scadenza, ingredienti e reale contenuto di cacao, valori nutrizionali, sicurezza delle sorprese contenute nelle uova.

Comments are closed.