PREZZI. Altroconsumo: uova di Pasqua, aumenti fino al 38%

Cioccolato amaro? Cioccolato caro, piuttosto: rispetto allo scorso anno, infatti, il prezzo delle uova di Pasqua è aumentato in media del 13% con punte che arrivano anche al 38%. Qualche esempio (con tanto di nomi): il Nestlé Principesse Uovo di puro cioccolato al latte finissimo 200 gr costa quest’anno poco più di 8 euro al chilo con un aumento del 38% rispetto al prezzo dello scorso anno; il Nestlé La casa di Topolino Uovo di puro cioccolato al latte finissimo 200 gr costa il 27% in più rispetto al 2010; Perugina Baci Uovo di cioccolato alle nocciole 266 gr costa poco più di 10 euro al chilo con un aumento del 13% rispetto al 2010; Ferrero Kinder Gransorpresa Maxi The Simpsons 220 gr ha un prezzo medio al chilo di oltre 12 euro con un aumento del 7% rispetto allo scorso anno.

I dati provengono da Altroconsumo, che ha visitato circa quindici negozi a Torino, Milano, Roma e Napoli. Afferma l’associazione: "Abbiamo spesso trovato offerte speciali, ma abbiamo preso in considerazione il prezzo intero, in modo da poterlo confrontare con quello dell’anno scorso. Gli aumenti ci sono stati e non di poco conto. Il rincaro medio rispetto all’anno scorso è del 13%, con punte massime fatte registrare dalle uova Nestlè (27 e 38 %). Anche le tavolette di cioccolato sono aumentate rispetto allo scorso anno, ma con percentuali più contenute: in media del 4%".

Le tavolette di cioccolato, che pure registrano qualche aumento, costano comunque dal 64% all’83% in meno al chilo. E, afferma l’associazione, "è vero che l’uovo di cioccolato ha differenti costi di lavorazione, poi c’è da considerare la sorpresa al suo interno. Ma prezzi così alti (e aumenti così consistenti) sembrano poco giustificati".

Comments are closed.