PREZZI. Aumento Iva, Mr Prezzi e Guardia di Finanza: al via controlli anti speculazione

Mr Prezzi e Fiamme Gialle in azione per i controlli contro la speculazione sull’aumento dell’Iva. Le associazioni dei consumatori l’avevano subito denunciato: con il rincaro dell’Iva dal 20 al 21%, deciso dalla manovra, si rischiano arrotondamenti al rialzo e aumenti ingiustificati dei prezzi, oltre a quelli previsti, e irregolarità nell’applicazione della nuova aliquota. E oggi arriva la notizia: il Garante per la sorveglianza dei prezzi Roberto Sambuco ha avviato, in coordinamento con la Guardia di Finanza e gli uffici del Ministero dello Sviluppo economico, delle azioni di verifica e ispezione per contrastare i comportamenti speculativi a seguito del recente aumento dell’Iva.

Spiega Sambuco: "Vanno tenute sotto controllo le dinamiche di prezzo che stanno interessando beni, prodotti e servizi dopo l’aumento dell’Iva. L’attenzione è massima in un momento di particolare tensione per la nostra economia. Tutelare i consumi è essenziale per la ripresa. L’attività di controllo ha l’obiettivo di individuare i settori nei quali i prezzi crescono in misura anomala o eccessiva rispetto al resto della distribuzione. Su tali settori partiranno subito le indagini in coordinamento con la Guardia di Finanza".

Insieme al referente della piccola e media impresa, Mr Prezzi ha annunciato la convocazione di un tavolo di confronto con tutte le categorie "per favorire la trasparenza ed il contenimento degli effetti della variazione Iva in un differenziale non speculativo". Si tratta, continua, di un "tavolo anti-speculazione" cui saranno chiamati piccola e grande distribuzione, Confcommercio, Confesercenti, rappresentanti delle Coop e di Federdistribuzione, Confartigianato e associazioni dei consumatori.

Comments are closed.