PREZZI. Aumento Iva, UNC: un italiano su 5 non riesce a risparmiare

Un italiano su cinque non riesce più a risparmiare. E la manovra economica, con l’aumento dell’Iva, aggraverà le difficoltà economiche delle famiglie: l’aumento dei prezzi, a parità di reddito, provocherà la riduzione del potere d’acquisto e non si limiterà alla percentuale individuata perché interverranno anche le speculazioni. Insomma: "Ci sarà qualcuno che approfitterà della situazione per far lievitare i prezzi ben oltre l’incremento dell’Iva". È quanto afferma il segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori Massimiliano Dona.

Sulla riduzione del potere d’acquisto concorda il prof. Giuseppe di Taranto, ordinario alla Facoltà di Economia dell’Università ‘Luiss Guido Carli’ di Roma e consulente dell’associazione: "Anche volendo tener conto solo dei dati ufficiali (ma è una stima decisamente al ribasso) negli ultimi tre anni il potere di acquisto sarebbe diminuito almeno del 7%. Ormai un italiano su cinque non riesce più a risparmiare, dato confermato dalla riduzione della stessa propensione al risparmio da circa il 24%, alla fine degli anni ’90, al 12% nel 2010". L’aumento dell’Iva è stimato in quasi 100 euro l’anno per una famiglie di tre persone e sale a oltre 110 euro l’anno per una famiglia di quattro componenti.

Comments are closed.