PREZZI. Benzina, Catricalà soddisfatto del protocollo. Consumatori: “Accelerarne l’attuazione”

Oggi il Presidente dell’Antitrust, Antonio Catricalà, ha espresso soddisfazione per il protocollo di lavoro messo a punto qualche giorno fa nel corso del "Tavolo dei carburanti" presso il Ministero dello Sviluppo Economico, con le misure sui prezzi e sulla trasparenza di tutta la filiera. Catricalà, partecipando alla Conferenza annuale sul diritto dell’energia, in corso a Roma, ha detto, inoltre, che il provvedimento sul prezzo settimanale è stato già varato con accorgimenti che hanno "garantito la concorrenza".

"Non avevamo dubbi – commentano in una nota Federconsumatori e Adusbef – il Presidente Catricalà ci ha dato atto della validità del protocollo sottoscritto relativamente alla questione dei carburanti. Il protocollo recepisce molte delle questioni che da anni perseguiamo e, soprattutto, mette in campo un dispositivo di prezzo settimanale che, se realizzato contestualmente all’Osservatorio istituzionale sulla doppia velocità, diventa uno strumento estremamente importante per la competitività della rete".

Secondo le Associazioni dei consumatori l’Antitrust fa bene a sottolineare che tale meccanismo va sottoposto a verifiche e controlli. "Quello su cui insistiamo è che vi sia, per questo meccanismo e per la modernizzazione della rete, una forte accelerazione dei tempi di attuazione." – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti che ribadiscono l’urgenza di un’accelerazione dell’applicazione delle norme sull’accisa mobile e della traduzione delle misure previste dal protocollo in benefici concreti per gli automobilisti.

"Non dimentichiamo infatti – concludono i Presidenti delle Associazioni – che dal 1° gennaio di quest’anno, ogni pieno, costa 6,50 euro in più per ciascun automobilista, pari a 156 euro annui per costi diretti e 98 Euro annui per costi indiretti, a causa della ricaduta di tali aumenti sui prezzi dei beni di consumo trasportati su gomma".

 

Comments are closed.