PREZZI. Benzina, Consumatori: 469 euro in più rispetto allo scorso anno

Non si arresta la fase di rialzi dei prezzi del carburante in Italia. Il diesel si avvicina a quota 1,29 euro/litro mentre si segnalano nuovi aumenti per la benzina che supera 1,44. Dal monitoraggio di quotidianoenergia.it e dalla rilevazione della Staffetta Quotidiana emerge, infatti, che da questa mattina Api-IP, Erg- Shell e Tamoil hanno ritoccato al rialzo i listini di benzina e diesel. Nel dettaglio, Api-Ip , con il terzo rialzo nel giro di una settimana, ha ritoccato il prezzo di riferimento della verde di 0,3 centesimi fino a 1,441 euro/litro, mentre quello del gasolio di 0,8 centesimi fino a 1,289 euro/litro. Allo stesso livello si è portata anche Shell con un +0,5 centesimi. Aumento anche per la benzina, ora a 1,444 euro/litro. Tamoil, infine, ha ritoccato di 0,5 centesimi il solo diesel fino a 1,284 euro/litro

"La situazione relativa ai prezzi dei carburanti, come denunciamo da tempo, sta diventando fuori controllo", dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef.

"Su base annua (da maggio 2009 a maggio 2010), l’ammontare dei rincari diventa terrificante: +264 Euro per costi diretti e +205 Euro per costi indiretti, per un totale di 469 Euro in più per ogni automobilista" aggiungono i Presidenti.

Di non poco conto – secondo Trefiletti e Lannutti – è anche il conteggio relativo ai maggiori introiti derivanti dalla tassazione: a causa delle variazioni dell’IVA sono di +4 centesimi per la benzina e di +3 centesimi per il gasolio, pari cioè (vista la grande quantità di erogato) a 64 milioni di Euro al mese per la benzina e di 75 milioni di Euro al mese per il gasolio.

Le Associazioni ribadiscono l’importanza di dare immediata applicazione alle misure previste dal protocollo per una modernizzazione del settore dei carburanti (tetto settimanale agli aumenti, commissione di controllo sulla doppia velocità, apertura della vendita attraverso il canale della grande distribuzione).

Comments are closed.