PREZZI. Benzina, MSE: sì a provvedimento per superare differenziale con Ue

"Bene l’intenzione del Ministero dello Sviluppo Economico di intervenire per eliminare il differenziale, da noi più volte denunciato, tra i prezzi italiani e quelli europei". Così Federconsumatori e Adusbef commentano la presa di posizione del sottosegretario Stafno Saglia che ha annunciato: "La riforma del settore carburanti, studiata dal governo per eliminare il differenziale tra i prezzi italiani e quelli europei, potrebbe prendere la strada di un provvedimento ad hoc". Il Sottosefertario ha anche spiegato che "se il ddl concorrenza sarà pronto la riforma confluirà lì, altrimenti andrà in un provvedimento ad hoc".

Secondo le Associazioni dei Consumatori "è necessario, anche, che il protocollo sottoscritto con i rappresentanti della filiera petrolifera trovi applicazione al più presto, relativamente a 4 misure fondamentali ed indispensabili:
– La Commissione Istituzionale sulla doppia velocità;
– La razionalizzazione della rete e l’apertura alla vendita attraverso il canale della grande distribuzione;
– Il blocco settimanale degli aumenti;
– L’abolizione della cifra relativa ai millesimi, dannosa e fuorviante ai fini di una reale comparazione tra i prezzi applicati delle diverse compagnie e dai diversi distributori".

 

Comments are closed.