PREZZI. Benzina, ieri i prezzi più bassi del 2008

I prezzi medi al consumo di benzina e gasolio hanno raggiunto ieri il livello più basso del 2008, registrando rispettivamente una variazione di prezzo di 5,9 e 4,5 centesimi di euro a litro in meno rispetto alla scorsa settimana. E’ quanto rende noto il ministero dello Sviluppo economico che allo stesso tempo mette in evidenza il fatto che continua a ridursi il differenziale del prezzo industriale di benzina e gasolio rispetto alla media Ue: secondo la rilevazione della scorsa settimana è passato, per la benzina, da 3,4 a 2,8 centesimi di euro a litro, mentre quello del gasolio ha raggiunto il minimo storico di 1,5 centesimi di euro a litro. È un percorso positivamente avviato, ma ci sono ulteriori margini di riduzione.

Intanto a chi fa polemica circa l’andamento dei prezzi dei carburanti e una loro presunta doppia velocità nei tempi di adeguamento, l’Unione Petrolifera risponde precisando alcuni aspetti:
1) I prezzi dei carburanti, come più volte rimarcato, seguono nella loro dinamica gli andamenti dei corrispondenti prodotti raffinati scambiati sui mercati petroliferi internazionali (rilevati dal Platts) le cui tendenze non sempre coincidono con quelle del greggio e vanno valutate su un periodo di tempo significativo che non è quello della singola settimana o giorno;

2) Dai picchi di luglio ad oggi la riduzione della benzina a livello Platts è stata pari a 20 centesimi euro/litro, a fronte di un calo di 22,4 centesimi euro/litro del prezzo interno (al netto delle tasse). Nello stesso periodo il gasolio a livello Platts è diminuito di 23 centesimi contro i 24,5 del prezzo interno (al netto delle tasse);

3) Dai picchi di luglio ad oggi, il prezzo al consumo (quindi comprensivo delle tasse) della benzina è diminuito di quasi 27 centesimi euro/litro, quello del gasolio di circa 30 centesimi; di questi, 12-14 centesimi sono stati tagliati nelle sole ultime tre settimane;

4) Dall’inizio dell’anno ad oggi il cosiddetto "stacco" europeo (che misura la differenza tra il prezzo medio italiano e quello europeo) sia per la benzina che il gasolio ha presentato valori costantemente in discesa. In particolare, il 13 ottobre tale valore per il gasolio ha toccato il minimo storico con 1,5 centesimi euro/litro. Ciò vuol dire che gli altri Paesi europei hanno ridotto i loro prezzi meno di quanto accaduto in Italia.

Comments are closed.