PREZZI. Benzina, nuovi rialzi, Consumatori: nulla di nuovo sotto il sole

"Nulla di nuovo sotto il sole". Così Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti Federconsumatori e Adusbef, commentano la notizia dei nuovi rialzi dei prezzi dei carburanti. Dopo l’aumento deciso ieri da Agip, questa mattina, infatti, tutti i gestori hanno provveduto al rialzo che va da 1 a 1,9 centesimi sulla verde e da 0,8 a 1,5 centesimi sul gasolio. Stando alla consueta rilevazione della Staffetta Quotidiana, i prezzi medi sono oggi compresi tra 1,394 (Q8) e 1,403 euro/litro (Api/IP) sulla benzina e tra 1,245 (Esso e Q8) e 1,253 euro/litro (Api/IP) sul gasolio.

"Seppur del tutto ingiustificati, infatti, gli aumenti annunciati oggi erano del tutto prevedibili, dal momento che sta per iniziare il "periodo caldo" delle partenze" commentano i Presidenti che aggiungono: "È chiaro quindi, che si è rimesso in moto a pieno ritmo il meccanismo speculativo, che costa agli italiani ben 7-8 centesimi in più per ogni litro di carburante che inseriranno nei loro serbatoi, e che, secondo i calcoli dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, si tradurrà in una maggiore spesa di 176 Euro annui per ogni automobilista".

Comments are closed.