PREZZI. Benzina, rincari d’estate. Proteste e proposte dei Consumatori

La benzina verde sale a 1,3 euro al litro, il gasolio sfiora 1,14 euro, il tutto nella stagione delle partenze estive. Per il Codacons "rincari di questa portata – afferma il presidente Carlo Rienzi – si verificano puntualmente quando milioni di italiani si mettono in viaggio in macchina sulle autostrade, e peseranno in modo non indifferente sulle vacanze dei cittadini". In soli 10 giorni, denuncia l’associazione, la benzina è aumentata di 0,042 euro/litro e il gasolio di 0,051 euro/litro e quindi per un pieno di carburante si spendono oggi 2,1 euro in più (benzina) e 2,55 euro in più (diesel).

"La nuova ondata di aumenti dei prezzi dei carburanti costituisce l’ennesima riprova del meccanismo speculativo di doppia velocità di adeguamento dei carburanti, rapidissimo in ascesa e lentissimo in discesa, da noi da sempre denunciato", dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori ed Adusbef, per i quali è urgente "un intervento del Governo in direzione di una razionalizzazione dell’intera filiera petrolifera (dalla produzione al consumo); la liberalizzazione del settore, attraverso l’apertura della vendita anche alla grande distribuzione; seri controlli per porre fine a queste intollerabili speculazioni".

Ma il carburante è indispensabile per viaggiare. Se dunque non si può fare a meno di benzina e gasolio per gli spostamenti, si possono seguire alcuni accorgimenti utili se non altro a risparmiare un po’ di carburante e dunque ad alleggerire il conto al distributore. I consigli vengono dall’Aduc che sottolinea come faccia risparmiare la scelta del fai da te nel rifornimento; si risparmia inoltre fino al 30% mantenendo la velocità a 2/3 di quella massima consentita dalla propria auto. Ancora risparmi se il carico di bagagli non è eccessivo e non si installano bagagli esterni e se si attua una conduzione "dolce" alla guida. Inoltre, incide sui costi anche l’uso del condizionamento. Si può inoltre risparmiare un po’ (e fino al 10%) spegnendo il motore in caso di lunghe file.

Comments are closed.