PREZZI. CGIA Mestre: manovra, un salasso. 5700 euro a famiglia fino al 2014

Oltre 5700 euro a famiglia. Questo è il peso che avranno le due manovre di luglio e di Ferragosto su ogni famiglia italiana da qui al 2014. E se si parte con un’incidenza più contenuta quest’anno (113 euro) la batosta si avrà negli anni a seguire: nel 2013, quando il costo medio a carico di ogni famiglia sarà di 2155 euro, e a regime nel 2014, quando salirà a 2375 euro.

A dare i conti sulla "mazzata" delle due manovre fiscali sui contribuenti è la CGIA di Mestre che parla espressamente di famiglie tartassate. I calcoli sono stati fatti addizionando le conseguenze economiche delle due manovre fiscali sui nuclei familiari italiani per gli anni dal 2011 al 2014. In tutto, una cifra pari a 5766 euro. "Un vero e proprio salasso – afferma Giuseppe Bortolussi segretario dell’Associazione mestrina – che rischia di mettere in seria difficoltà la tenuta economica di molte famiglie italiane, con riflessi molto negativi sui consumi interni e l’occupazione".

Il risultato complessivo riferito al quadriennio 2011-2014 sarà pari a 145,17 miliardi di euro. Dividendo l’importo complessivo per 25 milioni di famiglie italiane, ciascun nucleo dovrà farsi carico di un importo medio complessivo, tra il 2011 e il 2014, di 5.766 euro. "Peccato – afferma Bortolussi – che il raggiungimento del pareggio di bilancio nel 2013 lo otterremo grazie ad un fortissimo aumento delle entrate che rischia di deprimere l’economia del Paese. Infatti, oltre il 67% della sommatoria delle due manovre per il periodo 2011 – 2014 sarà costituita da nuove entrate, per un importo complessivo poco superiore ai 98 miliardi di euro (di cui 95,9 di entrate tributarie). Mentre i tagli alla spesa pubblica saranno pari a 47,1 mld di euro, che incideranno per il 32,4% del risultato complessivo".

Comments are closed.