PREZZI. CODICI: caro affitti per gli universitari a Roma, Milano e Bologna

Secondo l’Osservatorio Immobiliare CODICI nelle città universitarie di Milano, Bologna e Roma gli affitti sono alle stelle per un giro d’affari che può andare dai 7200 ai 12000 euro l’anno. E non solo si affitta a prezzi esosi per le tasche degli studenti, ma nel 78% dei casi non ci sono contratti di locazione. "Il numero di studenti fuori sede che circola nelle tre città prescelte ci fa facilmente ipotizzare l’enorme giro di affari intorno al settore immobiliare ed in particolare riferito agli affitti delle case per gli studenti", ha commentato Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale del CODICI.

Quali dunque i dati? L’indagine è stata fatta a Roma, Milano e Bologna su un campione di 2500 offerte di locazione per appartamenti di 50 o 60 mq. Questi i risultati resi noti dall’associazione: a Roma- San Lorenzo i costi vanno dai 1150 euro per le case più piccole ai 1300 euro più eventuali spese di condominio. In area Piazza Bologna e Nomentana si spende dai 900 euro ai 1150 mentre in area Marconi e san Paolo, nei pressi dell’università di Roma Tre, si parte dagli 850 euro ai 1150 euro circa. Un monolocale di 45 mq viene a costare dai 750 ai 1000 euro. Nella Capitale, mentre a San Lorenzo e Piazza Bologna i prezzi degli affitti sono in stallo, a Marconi e San Paolo sono stati riscontrati aumenti di circa il 5 per cento.

Nel centro storico di Bologna l’affitto costa circa 600 euro; a San Vitale, 750 euro; a San Donato, 650 euro, a Santo Stefano, 800 euro; in periferia (nuova sede di ingegneria), 638 euro.

A Milano un appartamento bilocale nel Centro Storico, Porta Genova costa in media 1100 euro, a Niguarda 690 euro, in Viale Monza 600/650, nella Città Studi 680 euro.

Comments are closed.