PREZZI. Carburanti, Garante: “C’è margine per ridurre listini di benzina e gasolio”

I listini dei prezzi dei carburanti si possono ancora ridurre. In particolare, c’è "il margine per una riduzione di prezzo della benzina di due centesimi di più al litro e di un centesimo in più per il gasolio": è quanto ha detto il Garante per la sorveglianza dei prezzi Antonio Lirosi in audizione ieri alla Commissione Industria del Senato. "La differenza fra il margine lordo medio del 2008 rispetto al 2007 conferma che è possibile un ulteriore calo" del prezzo che ha "raggiunto i livelli minimi del 2006 al 10 novembre (1,222 euro al litro)".

Il Garante per la sorveglianza dei prezzi ha comunque sottolineato che "nonostante la significativa diminuzione del livello del prezzo intervenuta nell’ultimo periodo, i livelli medi del prezzo al consumo della benzina nei diversi anni risultano in crescita: la variazione del 2007 rispetto al prezzo medio del 2006 è stata di +1,0%, mentre quella del 2008 rispetto al 2007 è stata di +8,8%".

Se invece si prendono a riferimento due date a un anno di distanza, "in termini tendenziali la variazione annuale del ‘prezzo Italia’ al consumo della benzina dal 5 novembre 2007 (1,332 euro al litro) al 10 novembre 2008 (1,222 euro al litro) risulta pari a -8,3%. In termini di valori assoluti, il livello massimo del prezzo al consumo è stato raggiunto il 14 luglio 2008 (1,532 euro al litro). Da allora, rispetto al picco, il prezzo medio è diminuito del 20,2% in base all’ultima rilevazione del 10 novembre". Il prezzo del gasolio ha cominciato ad avvicinari ai valori del 2006 ma i prezzi medi del 2008 sono più alti rispetto agli anni precedenti (+18,4% sul 2007). Dal picco del 14 luglio a 1,528 euro al litro, si è scesi del 20,8% al 10 novembre con 1,210 euro al litro.

PDF: Audizione del Garante per la sorveglianza dei prezzi: "La dinamica dei prezzi dei carburanti"

Comments are closed.