PREZZI. Carburanti, Saglia annuncia aggiornamenti settimanali. Disaccordo del Codacons

Fanno discutere da mesi ormai le oscillazioni repentine dei prezzi dei carburanti e oggi dal Governo è arrivato un segnale di interesse. Il Sottosegretario dello Sviluppo Economico, Stefano Saglia ha annunciato, a margine della presentazione del Rapporto Word Energy Outlook, che si sta pensando ad un aggiornamento settimanale dei listini dei prezzi, in modo che i consumatori possano avere una maggiore contezza di quello che succede".

Saglia ha assicurato che il fenomeno viene monitorato quotidianamente ed ha detto di aver "chiesto all’Unione petrolifera di venire in audizione di fronte al Consiglio nazionale dei consumatori per un confronto diretto". Così i consumatori potranno chiedere direttamente all’Up quali sono gli andamenti dei prezzi".

Reazione immediata del Codacons che boccia nettamente la proposta annunciata da Saglia. "Aggiornare settimanalmente i listini dei carburanti produrrebbe un danno per i consumatori e un vantaggio immenso per le compagnie petrolifere. Il prezzo settimanale, infatti, da un lato impedirebbe ribassi veloci dei carburanti in caso di cali nelle quotazioni del petrolio – spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – e dall’altro consentirebbe alle compagnie una libertà eccessiva nell’aggiornamento settimanale dei listini, che siamo certi verrebbero fissati sempre al rialzo rispetto all’andamento del petrolio. Chi ci assicura inoltre che il singolo distributore si attenga al prezzo settimanale senza modificare di giorno in giorno i listini?".

"L’unica soluzione per tenere a bada lo strapotere dei petrolieri e salvare il portafogli delle famiglie è tornare ai prezzi amministrati nel settore dei carburanti – conclude Rienzi – con lo Stato che fissa il prezzo massimo di benzina e gasolio e l’obbligo di autorizzazione per qualsiasi variazione al rialzo dei listini".

Comments are closed.