PREZZI. Caro Carnevale, Adoc: aumenti record del 16% per frappe e castagnole

A Carnevale ogni scherzo vale, ma quello dei rincari, purtroppo, è tutt’altro che uno scherzo. Dall’indagine dell’Adoc emerge, infatti, che quest’anno per festeggiare la tradizionale festa, bisognerà pagare di più, soprattutto per i dolci tipici, come frappe e castagnole. "Quest’anno si può dire che a Carnevale ogni rincaro vale – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – un chilo di frappe e castagnole costa il 16,6% in più dello scorso anno, un chilo di frappe al cioccolato il 16,9% in più, uno di castagnole ripiene il 18% in più".

"Affittare un costume per bambini costa il 3,4% in più del 2010, per un adulto si spende il 4,8% in più. Per l’acquisto si spende in media il 3% per un costume da adulto, ma si possono spendere anche oltre 600 euro per un costume elaborato. Più economiche le maschere – aggiunge Pileri – quelle veneziane costano in media 42 euro (+5% rispetto al 2010), quelle classiche hanno subito un rincaro pesante del 15,3%".

In rialzo anche i costi per feste e ristoranti. "Passare una serata in un locale costerà il 5,7% in più, per andare a cena fuori, magari corredata da uno spettacolo, si spenderanno in media 32 euro a persona, il 10,3% in più dell’anno passato. E’ un peccato vedere una tipica festa italiana, ammirata in tutto il mondo, trasformarsi in un evento speculativo, e sono soprattutto i genitori a scontare il dazio dei rincari. Quest’anno – conclude il Presidente dell’Adoc – si corre il rischio che la maschera più gettonata sarà quella del "povero", visti i costi e la crisi in corso".

 

Comments are closed.