PREZZI. Caro-libri scolastici, le iniziative di Adoc Basilicata

L’avvio del nuovo anno scolastico è alle porte e con esso si avvicina anche la spesa per i libri di testo che quest’anno peserà ancora di più sulle tasche delle famiglie italiane. Il Ministero della Pubblica Istruzione ha, infatti, fissato i nuovi tetti di spesa che prevedono un aumento medio dell’1,3% per la scuola secondaria di I° grado e fino al 5,4% per la scuola secondaria di II° grado. A tali aumenti si aggiungono i consueti sforamenti del tetto di spesa da parte di molti istituti che inseriscono in elenco alcuni libri di testo definiti "consigliati" dagli istituti che diventano poi "obbligatori" su indicazione dei docenti.

L’Adoc Basilicata, anche quest’anno, cerca di contenere l’aumento del costo a carico delle famiglie offrendo uno spazio dedicato ai consumatori che intendono scambiare i propri libri usati. Accedere al servizio è molto semplice, basta inviare una e-mail all’indirizzo: scambiolibri@adocbasilicata.org oppure un fax al numero 097146393, con i seguenti dati: cognome, nome e città; modalità di contatto (preferibile l’e-mail); lista dei libri (completi di autore, titolo, editore e anno di edizione) che si intende offrire e/o quelli di cui si ha bisogno.

Sarà creata una lista, che verrà costantemente aggiornata, con tutti i testi offerti e/o richiesti. Chi lo vorrà potrà contattare gli inserzionisti ed avviare lo scambio.

L’Adoc, inoltre, per contrastare il caro scuola invita le amministrazioni locali ad intraprendere iniziative simili a quelle già realizzate dalla Provincia di Roma, dal Comune di Venezia o da altre numerose istituzioni provinciali e comunali che insieme a Federcartolai (Confcommercio) propongono ai consumatori la campagna promozionale "scuola kit" che prevede la vendita di un "pacchetto" di prodotti di qualità (zaino, astuccio, cancelleria varia) ad un prezzo conveniente (19,90 euro).

L’Adoc suggerisce alcuni accorgimenti alle famiglie al fine di limitare la spesa scolastica:

  • prima di acquistare il libro di testo verificare se l’edizione è realmente nuova (le nuove edizioni dei libri devono recare l’indicazione delle modifiche apportate) e se le modifiche apportate alla vecchia edizione sono fondamentali;
  • pretendere che l’istituto scolastico garantisca la possibilità di comodato d’uso;
  • cercare di acquistare libri usati da altri studenti o sulle bancarelle dell’usato o in alcune librerie specializzate, dove queste esistono (con un risparmio di circa il 50%);
  • richiedere che gli istituti adottino anche libri in formato elettronico (ebook);
  • prima di acquistare nuovo materiale di cancelleria verificare quello del precedente anno sia ancora utilizzabile.

Per chi fosse interessato a trovare testi usati si segnalano le seguenti iniziative:
a Potenza:

  • Parrocchia Santa Cecilia: dal lunedì al sabato, dalle ore 09.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00- Per informazioni: 0971 445943 – 333 2841108.
  • Mercatino del libro usato dell’Unione degli Studenti (via Messina n.1): aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 20:00 – Per informazioni: uds_potenza@yahoo.it;
  • Libreria Ermes (c/o "Parcheggio 1" in via Matera): dalle ore 9.00 alle ore 13.30 e dalle 17.00 alle 20.30 – Per informazioni: tel. 0971 275928 – magazzinoermes@tiscali.it;

a Matera:

  • Mercatino del Libro (c/o Chiesa di San Rocco in Via Lucana);
  • Mercatino del libro usato dell’Unione degli Studenti. Per informazioni: 3338286546 – udsmatera@yahoo.it.

Ci si può servire di: scambiolibri@adocbasilicata.org anche per libri non prettamente scolastici.
Il servizio è attivo da oggi.

 

Comments are closed.