PREZZI. Caro-traghetti, UNC denuncia: Regione Sardegna esclude le AACC dal tavolo di confronto

E’ polemica tra le Associazioni dei consumatori e la Regione Sardegna, a proposito del caro-traghetti denunciato qualche tempo fa. La Regione ha aperto un tavolo di confronto con le compagnie marittime per discutere delle tariffe troppo alte, ma sembra che le Associazioni dei consumatori non siano state coinvolte nella discussione. Lo denuncia l’Unione Nazionale Consumatori (UNC) della Sardegna e, sulla questione, interviene anche il Segretario Generale dell’UNC, Massimiliano Dona, che chiede "più considerazione per le Associazioni dei consumatori".

"E’ inaccettabile – incalza Dona – che proprio le Associazioni dei consumatori che li rappresentano e che per prime avevano denunciato gli ingiustificati rincari delle tariffe navali siano state messe all’angolo. In questo modo – prosegue il Segretario generale dell’UNC – la Regione Sardegna ha dimostrato di sottovalutare l’importanza di una voce condivisa fra tutte le forze sociali per combattere insieme le azioni che danneggiano i consumatori". "Da parte nostra proseguiremo nella battaglia e nel sostenere l’azione del nostro comitato territoriale. L’augurio – conclude Dona – è che le Istituzioni comprendano presto l’importanza di un’intesa comune sui temi cari ai consumatori".

 

Comments are closed.