PREZZI. Case a Roma, CODICI: mattone in stallo ma sempre caro

In stallo il mercato del mattone a Roma fuori dal Grande Raccordo Anulare, negli insediamenti urbani dove i cittadini cercano case a prezzi più accessibili. Il che non significa che i prezzi siano bassi perché nonostante una certa stabilità o lieve contrazione, restano comunque elevati. È quanto rileva il CODICI che ha effettuato un monitoraggio sul mercato immobiliare della Capitale, andando a verificare l’andamento del valore delle case nelle aree al di fuori del Raccordo. "I dati raccolti dal nostro osservatorio attestano che siamo di fronte ad uno stallo del mercato – afferma il segretario nazionale del CODICI, Ivano Giacomelli – Ciò nonostante, dobbiamo altresì rilevare un netto ritardo nell’adattamento dell’offerta rispetto alla domanda. Le compravendite sono ormai in diminuzione da più di un anno ma i prezzi non declinano, rimanendo grosso modo sugli stessi valori della rilevazione di dicembre 2008".

Il riferimento dell’indagine è un campione di appartamenti da 70 a 80 mq in diversi quartieri delle aree Roma Nord, Roma Sud, Roma Est e Roma Ovest. Emerge che a Roma Nord si spende in media € 284.000,00 (lo scorso anno era 283.000); a Roma Sud, circa € 288.000 (lo scorso anno era 295.000); a Roma Ovest, € 261.000 (lo scorso anno era 266.000); a Roma Est, circa € 241.000 (lo scorso anno era 249.000).

Secondo CODICI, i prezzi sono stabili o in lievissima contrazione ma "restano pur sempre elevati, soprattutto in quelle zone dove nell’immediata vicinanza stanno sorgendo nuove strutture e servizi. Il tutto a conferma del fatto che l’urbanizzazione extra capitolina, che rende omogeneo il panorama da dentro a fuori al GRA, è un fortissimo incentivo per i "palazzinari" ad offrire immobili a prezzi sempre più esosi".

Comments are closed.