PREZZI. Codici: altro che picnic, Pasquetta in Spa. Ma non per tutti

Idromassaggio, sauna, trattamenti antistress, manicure e pedicure: fermarsi e rilassarsi in un centro benessere è un lusso non alla portata di tutti, ma chi può ne approfitta e va in Spa a Pasquetta. È quanto rileva il Codici, che sottolinea come ci sia una fetta di italiani che preferisce il centro benessere al picnic fuori porta. L’Osservatorio Codici Nazionale, informa l’associazione, ha svolto un’indagine su un campione di 2000 intervistati da Nord a Sud. "Dai risultati è emerso che il 39% degli intervistati ha scelto di trascorrere il giorno di Pasquetta in un centro benessere. Mentre il 61% degli intervistati ha risposto che la Spa è un sogno irrealizzabile a causa della crisi".

Ma quanto costa? I prezzi variano da poco meno di 400 euro a quasi 3 mila, a seconda del luogo che si sceglie, di quanti giorni ci si ferma, e naturalmente dei trattamenti di cui ci si avvale. I pacchetti dei tour operator variano da 3 a 7 notti e di conseguenza variano i prezzi.

In Puglia per un soggiorno di 3 notti in mezza pensione con due massaggi corpo compresi si spende da 365 euro. Ad Ischia, invece, i pacchetti che comprendono 7 notti di soggiorno in mezza pensione più numero limitato di idromassaggio, saune, massaggi antistress, solarium e fanghi, oscillano dai 1220 ai 1400 euro. Nel Lazio si spende a partire dai 550 euro con pacchetti che possono comprendere peeling, fanghi bianchi, cromoterapia, manicure e pedicure, massaggi con oli aromatici, kit harmony corpo e viso con danza dei pennelli. In Umbria si può arrivare a 1100 euro, in Toscana si va da 440 a 1160 euro, in Alto Adige i pacchetti da 7 notti hanno prezzi che variano dai 1730 ai 2890 euro per massaggi shiatsu, bagno cioccolato e panna, peeling, trattamenti viso, fanghi e via rilassandosi.

Comments are closed.