PREZZI. Eurostat: a maggio 2008 inflazione record del 3,7% nell’area euro e del 3,9% nell’Ue

Salito al 3,7% il tasso di inflazione annuale dell’area euro a maggio 2008, contro il 3,3% registrato ad aprile. Quasi 2 punti percentuali in più rispetto all’1,9% di maggio 2007. Stesso quadro per tutta l’Unione europea: inflazione annuale al 3,9% a maggio 2008 contro il 3,6% del mese precedente e il 2,1% di maggio 2007. Sono i dati dell’Eurostat che ha pubblicato anche le situazioni specifiche di ogni Stato membro. L’aumento più debole dell’indice dei prezzi al consumo si è registrato nei Paesi Bassi (2,1%), seguiti dal Portogallo (2,8%) e dalla Germania (3,1%); la crescita più forte si è osservata in Lettonia (17,7%), in Bulgaria (14%) e in Lituania (12,3%). L’Italia rientra nella media europea con un’inflazione al 3,7%.

Sono stati i prodotti alimentari, i trasporti e gli alloggi a subire gli aumenti più elevati, rispettivamente del 6,4%, del 5,9% e del 5,7%; mentre le comunicazioni (-1,7%), il tempo libero e la cultura (0,1%) e gli articoli di abbigliamento (0,7%) hanno registrato tassi annuali più deboli. A livello più dettagliato sono stati i carburanti e i combustibili liquidi ad incidere maggiormente sull’indice dei prezzi del settore dei trasporti; per quanto riguarda il settore alimentare latte, formaggio e uova hanno avuto l’impatto più forte sul tasso globale.

Comments are closed.