PREZZI. Farmaci, MNLF: “Allargare liberalizzazioni a farmaci di fascia C”

"Se le liberalizzazioni ricevessero nuovo impulso, invece di essere continuamente poste in discussione, allargandole anche ai farmaci di fascia C, quelli con obbligo di ricetta, ben più rilevanti sarebbero i vantaggi per i consumatori": questo il commento del Movimento Nazionale Liberi Farmacisti che interviene sul dibattito innescato dall’indagine di Altroconsumo sul prezzo dei farmaci da banco e ribadisce la sua contrarietà a qualunque ipotesi di ritorno di una situazione di monopolio.

Troppe, afferma il MNLF, le strumentalizzazioni in atto. "Invece di far tesoro dell’inchiesta di Altroconsumo – ha detto il presidente Vincenzo Devito – le associazioni dei titolari di farmacia e alcuni rappresentanti delle corporazioni, speculano manipolando i dati al fine di difendere i propri privilegi. Il sistema farmacia è "sentinella" solo dei prezzi elevati, riprova ne è che i titolari di farmacia adottano, nella maggioranza dei casi, il prezzo consigliato dalla ditta produttrice come quello di vendita senza nessuna diminuzione di prezzo per il cittadino". Per il MNLF l’indagine conferma il buon risultato delle parafarmacie che "continuano ad essere altamente competitive e a praticare prezzi contenuti".

Comments are closed.