PREZZI. Federazione Panificatori ribadisce contrarietà ad accordo

No a qualsiasi accordo sui prezzi da parte delle aziende, sia in caso di aumenti che per riduzioni. E’ questa la posizione della Federazione Italiana Panificatori che ricorda: "Fin dall’abolizione dei prezzi amministrati del 1993, la politica della Fippa è stata rigorosamente impostata sulla libera autodeterminazione dei prezzi di vendita da parte di ogni singola impresa, che deve essere l’unica a valutare i propri specifici costi e conseguentemente i propri prezzi di vendita".

Infine la Federazione sottolinea come il gruppo dei panificatori sanzionato ieri dall’Antitrust è estraneo all’organizzazione e non deve in alcun modo essere considerato rappresentativo della maggioranza dei panificatori romani.

Comments are closed.