PREZZI. Giocattoli, MDC Junior: Sicurezza e convenienza? Si può

Il giocattolo è attraente, il prezzo sembra concorrenziale, il volantino e gli spot conquistano l’attenzione, un giro nel negozio e il gioco è fatto. Ma attenzione ad acquistare giocattoli sicuri e convenienti al tempo stesso: trovarli è possibile. È quanto rileva l’indagine annuale del Dipartimento Junior del Movimento Difesa del Cittadino, che ha analizzato e paragonato i prezzi di 50 articoli-giocattolo per i bambini da 0 ai 12 anni, rilevati tra catene specializzate e grande distribuzione in Lombardia. "Risparmio non vuol dire rinuncia ai giocattoli di qualità e sicuri – dichiara Lucia Moreschi, responsabile di MDC Junior – ma questo richiede un ruolo attivo dei genitori, iniziando a mediare le richieste dei bambini".

I prezzi variano a seconda dei punti vendita: le catene specializzate, rileva MDC Junior, "pur fornendo un assortimento completo e una corretta disposizione delle merci, si sono rivelate molto più care con aumenti di prezzo dal 20% al 40% in più, a parità di articolo. Mentre nella grande distribuzione si confermano i dati dello scorso anno: a parità di articolo è possibile risparmiare fino al 20% ed oltre, da un centro commerciale all’altro". Nella grande distribuzione sono inoltre disponibili giochi dello scorso anno con sconti che possono variare dal 20 al 40%.

Attenzione va riservata alle offerte pubblicitarie dei volantini, perché talvolta ci sono errori e non corrispondenza fra i prezzi indicati e quelli alla vendita, senza contare la presenza di modelli diversi degli stessi giochi. In tema prezzi, rileva MDC Junior, giochi elettronici e console sembrano diminuiti del 20% ma bisogna verificare le prestazioni e gli accessori aggiuntivi non compresi nel prezzo. Nei giochi per i bambini e le bambine dai 2 ai 6 anni aumentano le versioni dei primi computerini con i personaggi dei cartoni animati: i prezzi nelle versioni 2008 sono scesi del 20-25% ma ci sono forti differenze fra versioni 2008 e 2009, che possono arrivare a circa il 40%. Fra i Lego, i prezzi variano da meno 5% a più 12% sulla serie Duplo. Se si passa alla Barbie, ci sono versioni diversissime ma spesso la differenza non è ben evidenziata dai cartellini del prezzo. Particolarità segnalata da MDC Junior: "Rimane ancora proibitivo il prezzo di un bambolotto storico come il Cicciobello versione "bua": quest’anno quello completo di grembiule e valigetta può costare € 87.50 contro i 79.90 dello scorso anno".

Non solo prezzi, però, nell’indagine MDC Junior, che ha stilato il seguente decalogo "Occhio al giocattolo":

  1. Verificare sempre l’esistenza del marchio CE obbligatoria per legge così da verificare facilmente se il prodotto è davvero in regola con le normative di sicurezza europee
  2. Verificare che sia presente il marchio del produttore e i dati necessari per segnalare eventuali difettosità
  3. Verificare che siano presenti le istruzioni in italiano e l’indicazione della fascia di età consigliata
  4. Verificare che la fascia d’età consigliata sia adatta al carattere e alla maturità del bambino
  5. Attenzione ai giocattoli contenenti piccole parti: sono pericolosi per i bambini sotto i 36 mesi
  6. Siamo sicuri che sia indispensabile un giocattolo alla moda? Con le edizioni 2008 si può risparmiare fino al 50%
  7. Attenzione alle richieste dei vostri bambini, soprattutto se guardano i canali TV digitali loro dedicati. E’ in atto un bombardamento di spot, con un aumento esponenziale di messaggi pubblicitari
  8. Nuove confezioni di vendita: sono ridotte e a volte più convenienti, ma attenzione! Gli accessori venduti separatamente possono far lievitare facilmente il budget di spesa previsto
  9. Giocattoli elettrici per bambini sotto gli 8 anni? Secondo le norme di sicurezza internazionali i giocattoli elettrici con parti che scaldano non sono raccomandabili. Devono essere alimentati con un trasformatore a 24 V e mai direttamente alla corrente elettrica a 220 V.
  10. Nella scelta dei videogiochi con i figli, lasciatevi guidare dal simbolo PEGI, (Pan european game information) classificazione che attraverso otto descrittori simbolici indica la tipologia del gioco, il grado di violenza, il linguaggio adottato e la fascia d’età a cui è rivolto. Sul sito www.pegionline.eu/it/ al link è possibile fare una prima selezione http://www.pegi.info/it/index/id/509/. Consiglio di MDC Junior: verificate comunque che sia un videogioco adatto per tema e contenuti alla maturità dei vostri bambini o ragazzi.

PDF: L’indagine di MDC Junior

 

Comments are closed.