PREZZI. Indici al consumo. Anche i consumatori devono concorrere a determinare le statistiche

Integrare con un componente delle associazioni di consumatori maggiormente rappresentative a livello nazionale gli organi deliberativi, di garanzia e consultivi di tutti gli uffici statistici, esclusivamente quando si riuniscono per deliberare in materia di indici dei prezzi al consumo, in modo da garantire la partecipazione dei cittadini consumatori all’elaborazione dei dati statistici relativi agli indici dei prezzi al consumo.

Questa la finalità della proposta di legge presentata dall’On. Mauro Fabris dell’Udeur ed esplicitata nell’articolo 1 del testo appena assegnato al vaglio in sede referente della commissione Affari costituzionali della Camera. Negli anni passati si è infatti riscontrato un aumento reale del costo della vita che sembrerebbe sfuggire alle modalità di raccolta e di trattamento dei dati elaborate dall’Istituto nazionale di statistica (ISTAT). La proposta di legge dunque intende consentire ai cittadini la possibilità di contestare le decisioni assunte in tema di costo della vita e di prendere parte, attraverso appunto i rappresentanti dei consumatori, alle procedure di formazione dei criteri di rilevazione degli indici dei prezzi al consumo.

Il testo prevede inoltre l’istituzione di nuove tipologie di indici dei prezzi al consumo e la pubblicazione di tutti i deliberati in materia di criteri di rilevazione, elaborazione e determinazione degli indici dei prezzi in un apposito bollettino informativo, che deve essere pubblicato per estratto, e in forma comprensibile anche ai non addetti ai lavori, sul sito INTERNET dell’ISTAT, sui giornali e sui principali canali di informazione radiotelevisivi. Non solo. Viene data inoltre la possibilità al cittadino di presentare un ricorso motivato contro i criteri e le decisioni stabilite in materia di calcolo degli indici dei prezzi al consumo e vengono proposti poteri sostitutivi nei confronti degli enti appartenenti al Sistema statistico nazionale che non adempiono all’obbligo di rilevare e fornire i dati relativi alla determinazione degli indici dei prezzi al consumo.

Comments are closed.