PREZZI. Inflazione sempre più su. Scajola: “Stiamo intensificando i controlli”

Intensificazione dei controlli e attesa di ribassi per benzina e gasolio. Di fronte alle stime Istat sull’inflazione di luglio, salita al 4,1%, il Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola sottolinea che "occorre agire con misure congiunturali e strutturali" per ottenere risultati sul versante del caro vita. "E’ quello che il Ministero dello Sviluppo economico, attraverso l’azione costante del Garante per la Sorveglianza dei prezzi, sta facendo anche con l’ausilio della Guardia di Finanza. – afferma Scajola in una nota – Stiamo intensificando i controlli sulle diverse categorie per verificare che i prezzi non aumentino più del dovuto nelle fasi di crescita delle materie prime e calino tempestivamente nelle fasi di riduzioni delle quotazioni delle materie prime, superando la tradizionale difficoltà del nostro Paese ad indirizzare verso il basso i livelli di alcuni prezzi, una volta che abbiano raggiunti valori elevati".

Il Ministro ha dunque annunciato che verificherà se eventuali diminuzioni dei prezzi di semola e farina saranno seguite dall’effettiva diminuzione dei prezzi al consumo di pane e pasta mentre per il petrolio "il prezzo medio nazionale della benzina è diminuito dal 21 al 28 luglio di 3-4 centesimi di euro, in linea con i principali Paesi europei. Ci attendiamo – ha aggiunto – ulteriori ribassi, soprattutto sul gasolio, come già avvenuto in Francia e Germania".

Comments are closed.