PREZZI. Istat, a giugno inflazione all’1,7%

L’inflazione a giugno è salita all’1,7%, dall’1,5% di maggio. Lo comunica l’Istat, confermando la stima preliminare. I prezzi, su base mensile, sono cresciuti dello 0,2%. L’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, comprensivo dei tabacchi, nel mese di giugno 2007 è stato pari a 130,8, con una variazione di più 0,2 per cento rispetto a maggio e una variazione di più 1,6 per cento rispetto a giugno 2006.

Nel mese di giugno gli aumenti congiunturali più significativi sono stati rilevati per i capitoli Trasporti (più 0,8 per cento) e Servizi ricettivi e di ristorazione (più 0,3 per cento); variazioni nulle si sono verificate nei capitoli Bevande alcoliche e tabacchi e Istruzione; variazioni negative si sono registrate nei capitoli Comunicazioni (meno 1,1 per cento) e Servizi sanitari e spese per la salute (meno 0,2 per cento). Gli incrementi tendenziali più elevati si sono registrati nei capitoli Bevande alcoliche e tabacchi (più 4,4 per cento), Servizi ricettivi e di ristorazione (più 2,9 per cento) e Mobili, articoli e servizi per la casa (più 2,7 per cento); variazioni tendenziali negative si sono verificate nei capitoli Comunicazioni (meno 9,5 per cento) e Servizi sanitari e spese per la salute (meno 0,9 per cento).

Comments are closed.