PREZZI. Istat conferma: agosto, inflazione a più 1,6%

Stime confermate per l’inflazione ad agosto. Secondo quanto rileva oggi l’Istat, infatti, ad agosto l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività comprensivo dei tabacchi ha registrato una variazione di più 0,2% rispetto al mese di luglio e di più 1,6% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Sull’anno, gli aumenti più elevati ci sono stati per Trasporti a più 3,8%, Altri beni e servizi a più 3,3% e Istruzione a più 2,5%. Rispetto al precedente mese di luglio, invece, gli aumenti più significativi sono stati rilevati per Comunicazioni (più 1,2%), Trasporti (più 1%) e Bevande alcoliche e tabacchi (più 0,3%) mentre rimangono stabili Prodotti alimentari e bevande analcoliche, Abitazione, acqua, elettricità e combustibili, Mobili, articoli e servizi per la casa, Servizi sanitari e spese per la salute, Istruzione e Servizi ricettivi e di ristorazione.

Per quanto riguarda le venti città capoluogo di regione, gli aumenti tendenziali più elevati si sono registrati ad Aosta (più 2,7%), Napoli (più 2,1%) e Trieste (più 2%); le variazioni più moderate hanno riguardato Campobasso e Bari (per entrambe più 1%), Bologna, Potenza e Reggio Calabria (per tutte e tre più 1,1%) e Perugia (più 1,2%).

Comments are closed.