PREZZI. Istat: inflazione in frenata al 3,8% a settembre

Inflazione in frenata a settembre al 3,8%. Lo rileva l’Istituto Nazionale di Statistica (Istat) che ha diffuso oggi la stima dell’indice dei prezzi al consumo (NIC) relativi al mese di settembre 2008. Il NIC ha evidenziato un calo dello 0,3% su base mensile e un incremento del 3,8% su base annuale.

L’Istat rileva rallentamenti nel settore energetico (-1,1% su base mensile) e in quello alimentare. Quest’ultimo però associa al rallentamento tendenziale un incremento su base mensile dello 0.3%. Pane e cereali segnano il +10,6% contro il +12,2% del mese precedente. Su base mensile, tuttavia, il settore segna un aumento dello 0,4%. Il prezzo del pane sale dell’8,6% annuo e quello della pasta del 24,8% mentre la pasta di grano duro segna un aumento del 33,6% annuo (+1% su base congiunturale).

Per quanto riguarda il prezzo dei carburanti la benzina verde scende dell’1% rispetto ad agosto. Su base tendenziale, invece, l’aumento è dell’11,5% tendenziale (+10,5% il mese scorso). Infine, l’Istat rileva un calo del 3,4% per il gasolio su base mensile e +19% sul 2007 (+23,8% ad agosto).

Comments are closed.