PREZZI. La benzina vola a 1,36 euro/litro. Intesaconsumatori: “Salasso senza precedenti”

Gli aumenti dei prezzi dei carburanti sono oramai insostenibili, e il Governo deve intervenire con urgenza per limitare i danni. Ad affermarlo è l’Intesaconsumatori, dopo il nuovo record raggiunto oggi dalla benzina verde e dal gasolio (1,36 euro al litro).

I consumatori italiani – sostengono Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori – aspettano da 4 anni che il Governo faccia un intervento sul piano fiscale, più volte promesso, anticipato e poi negato, per tutelare i redditi delle famiglie e la competitività delle imprese, messi a dura prova dai rialzi incontenibili dei prezzi della benzina.

Di questo passo – conclude l’Intesa – considerati gli effetti su luce, gas, riscaldamento, trasporto, prezzi dei beni trasportati e pieno alle automobili, gli aumenti dei prezzi dei carburanti avranno ricadute fino a 1.000 euro annui a famiglia. Un salasso senza precedenti

Comments are closed.