PREZZI. La denuncia di un consumatore: Poste aumenta il costo delle caselle postali

Nuovo canone per i casellisti di Poste Italiane, da accettare nell’arco di 15 giorni oppure da rifiutare lasciando libera la casella postale. E i costi salgono. È quanto denuncia un consumatore in una lettera inviata a Poste Italiane, al Ministero dello Sviluppo economico, al CNCU e alle associazioni dei consumatori. Dal 15 dicembre, denuncia il consumatore, i casellisti "ricevono assieme alla corrispondenza un avviso nel quale si esplicita che di lì a 15 giorni o accettano il nuovo canone, oppure possono recedere dal contratto, lasciando libera la casella".

Alcuni servizi accessori come il servizio fax, viene puntualizzato nella lettera, diventato gratuiti, ma "nei casi più comuni, ovvero con la sola casella postale attivata, si arriva a 4 volte la tariffa dell’anno precedente". In particolare, calcola il consumatore, una casella postale piccola, per privato, senza nessun servizio accessorio passa da 35 a 100 euro con un aumento percentuale del 185%; una casella postale piccola, privato servizio fax, due familiari, passa da 89 a 100 euro con un aumento del 12%; e rincari ci sono per le caselle postali per aziende (dal 257% al 300% a seconda delle tipologie) e per le caselle postali grandi.

Comments are closed.