PREZZI. Latte in polvere, Lega Consumatori domani dinanzi al TAR per contrastare rincari

La Lega Consumatori Acli Toscana interverrà domani dinanzi la I sezione del Tar Lazio per difendere la multa inflitta dall’Antitrust ad alcuni produttori di latte per l’infanzia, accusati di aver stretto un cartello di mercato volto a far lievitare i prezzi del 100-300% rispetto alla media europea. Come si ricorderà la multa – conclusasi con una sanzione di 9.743.000,00 euro – era partita proprio da un’indagine di Lega Consumatori Acli Toscana condotta nel marzo del 2004.

L’inchiesta aveva analizzato il mercato italiano dei latti artificiali, alzando il velo su un business vergognoso, fatto di operazioni di marketing al limite dell’eticità e reso possibile da leggi insufficienti a proteggere l’allattamento materno dalle pressioni commerciali delle ditte produttrici. Contro tale sanzione alcuni produttori hanno fatto ricorso dinanzi al Tar Lazio, chiedendo l’annullamento della multa. Domani Lega Consumatori Acli Toscana – assistita dall’Avv. Giovanni Bianchini del Foro di Lucca – interverrà in difesa del provvedimento dell’Antitrust perché sia confermata la multa nei confronti di chi ha posto in essere un cartello che ha portato le famiglie italiane a spendere per il latte in polvere fino al 300% in più rispetto ad altri paesi europei.

Comments are closed.