PREZZI. Lirosi: no ad allarmi fuorvianti. UNC e Confagricoltura concordano

No ad allarmi fuorvianti. E’ quanto ha detto ieri il garante per la sorveglianza dei prezzi Antonio Lirosi in audizione alla Commissione agricoltura della Camera, facendo il punto sulle tensioni dei prezzi agroalimentari e mettendo sotto accusa le stime ‘fai da te’ che diffondono alcuni Centri studi e associazioni, foriere di meccanismi speculativi e corse ai rincari. Confagricoltura e l’Unione Nazionale Consumatori (UNC) in due rispettive note stampa hanno condiviso le preoccupazioni di Mister Prezzi e apprezzato il suo intervento.

"Coloro che favoleggiano sui prezzi – ha detto UNC – sparando cifre a vanvera non arrestano l’inflazione e non difendono i consumatori: anzi contribuiscono a favorire o alimentare fenomeni speculativi che traggono vantaggio proprio dai bollettini apocalittici dei profeti di sventura".

Secondo l’associazione dei consumatori infatti "l’aumento dei prezzi non si combatte con i calcoli improvvisati e con le profezie alla Nostradamus, ma con un adeguato sistema di controllo e con l’educazione al consumo consapevole".

Confagricoltura ha affermato di condividere le preoccupazioni di Mr Prezzi e ha auspicato in particolare un raffreddamento delle quotazioni della pasta che, a differenza del pane, come messo in rilievo da Lirosi, viaggia ancora su un trend molto alto.

Comments are closed.