PREZZI. Lombardia, 7 maggio al via iniziativa “Dal tuo Fornaio conviene”

Un paniere di prodotti di qualità, assortiti ogni settimana, per risparmiare almeno il 15%-20%
rispetto all’acquisto dei singoli generi alimentari di prima necessità, una proposta che, in tempi di crisi, può contribuire a riempire la dispensa senza pesare troppo sul bilancio delle famiglie.

E’ questa in sintesi l’iniziativa regionale "Dal tuo fornaio conviene" che da giovedì 7 maggio prossimo coinvolgerà, per un periodo sperimentale di sei mesi, tutti i panificatori lombardi.

I negozi dei panificatori che aderiranno all’iniziativa proporranno infatti ai clienti una borsa biodegradabile in materiale ecologico riutilizzabile con gli stemmi della Regione e delle Camere di Commercio lombarde, contenente una gamma di prodotti da forno e altri generi freschi di alta qualità, come pane, riso, farina, pizza, focaccia, pasta, crostatine, latte fresco, salsa di pomodoro, tonno e uova, il cui valore commerciale si aggira intorno ai 12 euro, ma che sarà messo in vendita al prezzo "politico" di 10 euro.

"E’ un’offerta conveniente che stimolerà all’acquisto nei negozi di panificazione sotto casa, all’insegna di una politica di controllo dei prezzi e di aiuto ai negozi di vicinato", ha dichiarato Franco Nicoli Cristiani, assessore regionale al Commercio, Fiere e Mercati, che ha presentato l’iniziativa insieme a Roberto Capello, presidente dell’Unione regionale dei panificatori lombardi.

Il progetto "Dal tuo fornaio conviene", che si rivolge ai 4000 panificatori lombardi, nasce dall’Accordo siglato il 9 aprile scorso tra Regione Lombardia e le organizzazioni di rappresentanza delle imprese della filiera agroalimentare, in collaborazione con il sistema camerale.

"Il costante aumento del costo della vita – ha concluso l’assessore Cristiani – ha spinto la nostra amministrazione a promuovere la sottoscrizione dell’Accordo per tutelare il potere d’acquisto dei cittadini, che vede unite le associazioni regionali del mondo agricolo, della trasformazione industriale e della distribuzione".

di Flora Cappelluti

 

 

 

Comments are closed.