PREZZI. Manovra, Federconsumatori e Adusbef: stangata di 886 euro a famiglia

Federconsumatori e Adusbef fanno i conti in tasca alla manovra economico-finanziaria e scoprono che gli italiani resteranno con le tasche sempre più vuote. Le due associazioni stimano infatti una "stangata", aggiornata con le ricadute della manovra, che avrà ripercussioni per 886 euro a famiglia. "Tale aggiornamento smentisce, una volta per tutte, chi si ostina ad affermare che questa manovra non metterà le mani in tasca alle famiglie. Ogni famiglia subirà, infatti, maggiori spese per 886 euro annui senza contare i costi indiretti che questi aumenti provocheranno sul tasso di inflazione", hanno detto i presidenti Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti presentando l’aggiornamento delle ricadute economiche.

Questo vede voci diverse, che comprendono rincari pari a 159 euro per l’assicurazione auto, 65 euro per le tariffe aeroportuali, 60 euro per le tariffe autostradali e 75 euro complessivi per i pedaggi Anas. Poi ci sono 90 euro per tariffe gas, 38 euro per tariffe rifiuti, 30 euro per servizi bancari, 120 euro di carburanti, 65 euro per i mutui e altri 65 euro per treni, più un aumento delle addizionali locali pari a 60 euro e altri rincari compresi fra 15-20 euro.

Per le due associazioni, "a farne le spese non saranno solamente i bilanci familiari, colpiti dalla compressione dei salari e del potere di acquisto, ma anche le produzioni ed il mercato, confermando così, purtroppo, le nostre previsioni di un PIL prossimo allo zero. Si rende estremamente necessario, quindi, un serio piano per rilanciare l’economia che non si limiti a risanare i bilanci, ma avvii una ripresa della domanda di mercato e degli investimenti nei settori chiave per lo sviluppo del Paese".

Comments are closed.