PREZZI. Milano fra le 17 città Ue più care: un single risparmia solo 20 euro al mese

Nella classifica europea delle città più care, Milano si colloca al 17mo posto, dietro a Berlino, Londra, Francoforte e Madrid, davanti però a Roma. I residenti della metropoli più colpiti dal caro vita sono i single, che sono in grado di risparmiare sono 20,5 euro al mese (meno di 246 euro all’anno). I dati emergono da un’elaborazione della Camera di Commercio su notizie di milano.consumi.info e su dati Economist Intelligence Unit – Economist su 32 grandi città europee.

Fra le voci che più incidono sul costo della vita a Milano c’è quella dell’abbigliamento, al primo posto per prezzi alti in Europa. Nella città meneghina conviene invece acquistare tabacco e alcolici (in assoluto più convenienti rispetto alle altre metropoli analizzate). Le più grandi difficoltà sono affrontate dai cittadini single, i quali necessitano di più di 17 anni per poter acquistare un metro quadrato di appartamento (prezzo medio per mq a Milano: 4.300 euro). Situazione lievemente migliore per le "mamme single", che possono risparmiare 197 euro al mese, e per le coppie con figli (1.326 euro mensili di risparmio in media).

In media i milanesi spendono 2.152 euro al mese. Ma le famiglie il cui capofamiglia é un libero professionista o un imprenditore spendono oltre 3 mila euro mensili, mentre il 75% in più delle famiglie con un capofamiglia operaio (1.757 euro mensili). Differenze anche a seconda delle zone della città: chi vive in centro spende il 36% in più di chi vive in periferia (3 mila euro rispetto a 2.208 euro).

Le famiglie milanesi destinano gran parte del proprio reddito al supermercato: il 78,6% ci va almeno una volta a settimana. Sono i cittadini over 65 che vivono in centro a prediligere i negozi al dettaglio, mentre chi ha meno di 34 anni utilizza Internet per gli acquisti (l’8,6% fa acquisti on-line almeno una volta ogni quindici giorni).

"La Camera di commercio – ha dichiarato Angela Alberti, consigliere della Camera di commercio di Milano – promuove un mercato trasparente per consumatori e imprese. Siamo attivi con strumenti di regolazione del mercato come la conciliazione e l’arbitrato, controlli metrici e sulla sicurezza dei prodotti. In un mercato sempre più internazionale diventa sempre più importante un controllo che promuova la competizione anche sulla qualità dei beni e la predisposizione di strumenti per la risoluzione delle controversie in tempi rapidi e costi ridotti".

Comments are closed.