PREZZI. Nielsen: in calo inflazione dei prodotti di largo consumo, soprattutto alimentari

A maggio 2009 l’inflazione nella distribuzione moderna, cioè nei prodotti di largo consumo, è scesa ulteriormente, passando dal 2,2% di aprile all’1,7%. Questa discesa è dovuta soprattutto al calo dei prodotti alimentari: il prezzo del latte cala dell’ 1,8%, quello dell’olio dell’ 1,2%, quello di yogurt e formaggi bianchi dello 0,9%. E’ quanto emerge dall’Osservatorio Prezzi di Panel International e a ribadirlo è la Nielsen Company.

"L’impegno delle aziende di produzione e distribuzione in questo momento di crisi è molto forte – ha dichiarato Stefano Galli, Amministratore Delegato The Nielsen Company – e ciò si evidenzia non solo con il continuo sostegno promozionale ma anche con il generale tentativo di contenimento dei prezzi".

"Il consumatore – ha aggiunto Galli – è consapevole e molto attento, ricerca la miglior offerta qualità/prezzo, tende a comperare in promozione, a stoccare ciò che può ed è tornato alla buona abitudine di fare la lista della spesa per ridurre gli acquisti di impulso (58%). Assistiamo anche al recupero della dimensione domestica con 1 italiano su 3 che prepara più frequentemente rispetto al passato pane, torte e pasta fatta in casa e 1 italiano su 5 che esce meno a cena."

 

Comments are closed.