PREZZI. Parchi divertimento e acquatici, Federconsumatori: quest’anno costano il 5-6% in più

D’estate, c’è chi parte e c’è chi resta. Quest’anno quelli che restano sono molti di più di quelli che partono: si stima che a partire sarà soltanto il 38,5% degli italiani. Aumenta, quindi, il numero di coloro che restano in città, popolando, soprattutto nei fine settimana, spiagge, piscine e parchi acquatici. Per rispondere ad una sempre maggiore domanda, a pochi km dai principali centri, stanno fioccando parchi divertimenti e parchi acquatici.

Ma quanto costa trascorrere una giornata in uno di questi parchi? Secondo il monitoraggio dell’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, quest’anno una giornata in un parco acquatico costerà 168,70 euro, il 5% in più rispetto al 2010; una giornata in un parco divertimenti, invece, costerà 216,70 euro, il 6% in più rispetto allo scorso anno. Ad aumentare in misura maggiore è il costo dei biglietti, sia interi che ridotti, spesso motivato con l’ampliamento delle attrazioni all’interno dei parchi. Certo, esistono numerosi sconti e promozioni (dagli sconti per i gruppi, all’ingresso pomeridiano ridotto), grazie ai quali è possibile risparmiare qualche euro; ma a conti fatti – secondo Federconsumatori – anche i prezzi promozionali tendono a crescere, riducendo il margine di risparmio da parte delle famiglie.

Comments are closed.