PREZZI. Previsto aumento del caffè, Unc: no alle speculazioni

Aumenti in arrivo per la tazzina di caffè. L’allarme arriva da lontano. In una intervista rilasciata al Financial Time dall’ad di Illycaffè, infatti, ques’ultimo avvisa: "i prezzi sono in salita e rischiano di esplodere. Siamo in una situazione pericolosa". L’ad si riferisce ai prezzi all’ingrosso di caffè e zucchero che sono in aumento a causa dei raccolti modesti e della forte domanda. La scorsa settimana sul mercato delle materie prime a New York i prezzi internazionali del caffè hanno toccato il record degli ultimi sette mesi, attestandosi a un livello del 22% più alto dei minimi toccati in dicembre.

I primi segnali di aumento arrivano direttamente dalla Borsa di New York dove il costo della qualità Arabica ha subito negli ultimi mesi un’impennata addirittura del 15%.

"Non cominciamo a speculare sulla tazzina di caffè", avverte l’Unione Nazionale Consumatori chiedendo di non fare confusione tra le diverse specie e qualità di caffè. "Di quale caffè stiamo parlando -dice Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori – della specie arabica o del robusta e di che qualità? Il caffè al bar è fatto con una miscela in cui prevale largamente lo scadente robusta e poi, ammesso che ci sarà un rialzo del prezzo all’ingrosso del 50%, l’incidenza sul prezzo di una tazzina al bar sarebbe meno di 2 cent, ma i baristi, approfittando degli allarmismi, saranno lesti a decuplicarlo."

Comments are closed.