PREZZI. Quattroruote: ecco i benzinai più cari e più economici

Sono state Shell, Api e IP le società petrolifere che hanno praticato i prezzi più cari per i carburanti nel 2007. Lo rivela il mensile Quattroruote che, nel numero di gennaio, analizza i dati relativi ai primi undici mesi dell’anno comunicati dalle Compagnie al Ministero delle Attività produttive. Dal calcolo della media annuale, infatti, emerge – per quanto riguarda la benzina self service – che Shell, Api e IP hanno praticato un prezzo medio di 1,292 euro al litro; la più conveniente è stata invece la Tamoil, con 1,284 euro. Shell risulta anche la più cara per il gasolio self service con 1,155 euro al litro, contro l’1,148 praticato dalla Tamoil, anche in questo caso la più vantaggiosa.

La benzina con servizio risulta più cara, con 1,313 euro al litro, alla Shell, Api e IP; la più economica è stata quella dell’Agip (1.307 euro al litro). Infine, il gasolio con servizio più caro è quello della Shell: 1,176 euro al litro, a fronte dell’1,172 euro al litro della Tamoil, ancora una volta la più vantaggiosa.

 

Comments are closed.