PREZZI. Rincari d’autunno, Adiconsum chiede apertura tavolo confronto

Occorre contrastare con decisione quelli che sono aumenti ingiustificati o speculativi e che si ripresentano puntualmente all’indomani del periodo feriale. Per questo Adiconsum, pur condividendo le preoccupazioni del ministro Bersani di evitare generici allarmismi sui prezzi, chiede al Governo di attivare un tavolo per individuare proposte concrete nei settori ove maggiormente si registrano tensioni sui prezzi: carburanti, servizi, alcuni prodotti alimentari, abitazioni, scuola.

Adiconsum inoltre propone alla grande distribuzione di concordare un pacchetto di prodotti sensibili (pasta, latte, ecc.) sui quali congelare il prezzo almeno per 6 mesi, nonché rispondere con iniziative di promozioni, concorrendo così a combattere aumenti ingiustificati e speculativi.

Comments are closed.