PREZZI. “Spendi meno, vivi meglio”: consigli per una spesa economica

Sapevate che il petto di pollo, se comprato di inverno, è più conveniente (costa in media il 20% in meno)?. Oppure che la trota è più conveniente del tonno e la caciotta di pecora costa di più di quella di mucca. No? Nessun problema. Da oggi questi ed altri piccoli accorgimenti sono raccolti in vademecum dal titolo ambizioso "Impariamo a fare la spesa" curato da Fiesa Confeserfenti, Adoc e Federconsumatori. Un insieme di "trucchetti della nonna" per insegnare – soprattutto alle nuove generazioni di massaie – che c’è un modo per fare la spesa e risparmiare insieme. "Basta" seguire alcuni dei consigli contenuti nell’opuscolo che vanno dal comprare solo frutta e verdura di stagione rinunciando alle primizie a scegliere varietà di carni, pesci e formaggi di minor valore economico ma ugualmente nutrienti. "Se ogni famiglie seguisse con rigore questi piccoli accorgimenti – spiega Venturi, presidente di Confesercenti – può arrivare a risparmiare 110 euro al mese, ovvero più del doppio della social card. Il risparmio aumenta nel caso di famiglie numerose (fino a 1.850 euro l’anno per coppie con tre figli), per gli anziani (1.516 euro) e per le famiglie del Sud (1.640 euro).".

"Oltre al beneficio per il portafoglio – aggiunge Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori – seguendo i consigli del vademecum si tiene d’occhio anche l’ambiente". "in questo modo impariamo anche a razionalizzare le spese e a superare gli sprechi – aggiungono Venturi e Pileri (Adoc) – Comprare cibo in confezioni più grandi solo perché costa di meno in realtà potrebbe rivelarsi più dispendioso se la scadenza è prossima e si è costretti a buttare".

Confesercenti, Federconsumatori e Adoc pubblicheranno 10mila copie del vademecum distribuendolo nelle rispettive sedi territoriali oltre a prevedere la diffusione dello stesso on line.

PDF: I consigli

Info:
www.confesercenti.it
www.adoc.org
www.federconsumatori.it

di Valentina Corvino

Comments are closed.