PREZZI. Spesa di Pasqua, Adoc: in calo uova e colombe

Quest’anno la spesa alimentare di Pasqua sarà "più sostenibile" rispetto al 2008 e permetterà un ribasso di circa il 5% per la spesa del pranzo. Calano in particolare i prezzi delle uova di cioccolato e delle colombe, mentre la tendenza è all’aumento per le carni. Questo quanto rileva una indagine condotta dall’Adoc in occasione delle prossime feste.

Commenta il presidente Carlo Pileri: "I prezzi dei prodotti tipici pasquali, escluse le carni, sono in ribasso, dopo anni di crescita ininterrotta. Un uovo medio di marca, dal peso di circa 200-250 grammi, costa infatti il 2,5% in meno che il 2008, una colomba semplice il 10,4% in meno, per una spesa media di 4,30 euro". Secondo l’indagine dell’associazione il risparmio per una famiglia di quattro persone sarà del 4,9%, collegato alla frenata negli aumenti dei prezzi e alla propensione a spendere "meno ma meglio". Risentono invece della spinta inflazionistica le carni: un chilo di abbacchio costa il 2,4% in più, il salame corallina è aumentato del 2,2%. E sale anche il prezzo della cioccolata con un aumento dell’8,2% al del prezzo al chilo.

Comments are closed.