PREZZI. Tariffe, Unioncamere: acqua, Firenze paga quasi 4 volte in più di Milano

Le tariffe dell’acqua sono così differenziate a livello territoriale che a Milano l’acqua costa meno di un terzo di Firenze. Una famiglia tipo di tre persone, con un consumo annuale di 160 m3, spende per l’acqua 81,3 euro a Milano, che diventano 140,9 euro a Venezia, 162,5 euro a Roma, fra i 173 e i 176 euro da Torino a Napoli, per salire ancora a 192,4 euro a Bologna, 248 euro a Palermo e 317 euro a Firenze, che si conferma la più cara. È quanto emerge da un monitoraggio ancora in corso sulle tariffe locali condotto dall’Osservatorio "Prezzi e Mercati" di INDIS, Istituto dell’Unioncamere specializzato nella distribuzione, che fornisce un’idea dei differenziali di spesa da un territorio all’altro.

Nel monitoraggio c’è anche la tariffa sui rifiuti: Cagliari paga 2,5 volte in più rispetto a Campobasso. A Campobasso, infatti, la tariffa per i rifiuti solidi urbani (famiglia tipo di tre persone per 108 metri quadri) è pari a 130,7 euro, che diventano 191,2 a Firenze, 263,3 a Bologna e Genova, 281,9 a Palermo fino ai 330,4 di Cagliari.

Le tariffe, rileva lo studio di Unioncamere, rappresentano "il comparto più caldo per l’inflazione al consumo". Prosegue la nota che annuncia la ricerca: "Fra i principali capoluoghi di regione ad oggi monitorati, Cagliari, Milano e Palermo sono le città in cui le famiglie pagano le tasse per i rifiuti solidi urbani più elevate. Firenze, Genova e Bari quelli in cui l’acqua costa di più". Il monitoraggio riguarderà circa 50 capoluoghi di provincia, che rappresentano circa il 30% della popolazione complessiva.

Comments are closed.