PREZZI. Trasporto aereo, nel 2009 in Italia tariffe diminuite più velocemente

Secondo quanto riporta la newsletter "Prezzi e Consumi", curata dall’Osservatorio Prezzi e Tariffe della Direzione Generale per il Mercato, la Concorrenza, il Consumatore, la Vigilanza e la Normativa tecnica del Ministero per lo Sviluppo Economico, con il supporto tecnico dell’IPI, nel 2009 in Italia le tariffe dei trasporti aerei sono diminuite con maggiore velocità rispetto agli altri paesi europei.

Nel 2009, infatti, nella media dei Paesi dell’Unione monetaria, le tariffe sono scese dell’1,6% rispetto all’anno precedente; in Italia la flessione è stata sensibilmente più elevata pari al 12,5%. Negli altri principali Paesi europei si sono registrati, invece, dei rincari: in Francia le tariffe passeggeri sono aumentate del 5,4%, in Germania dell’1,4%, in Spagna del 3,4%, nel Regno Unito dello 0,9%.
Il differenziale dei tassi di crescita è tornato a sfavore delle famiglie italiane a marzo 2010. Inoltre, il differenziale è più che raddoppiato ad aprile passando da 5,5 punti percentuali del mese precedente a 13,6 punti. Nell’ultimo mese, mentre in Italia le tariffe crescono su base annua del 13,4%, mediamente nell’Area Euro si evidenzia una flessione dello 0,2%.

Comments are closed.